lunedì 18 novembre 2013

LUISS


luiss

LUISS è l’acronimo di Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli.

  • La LUISS è un ateneo universitario autonomo di Roma, nato nel 1974 e situato molto vicino al centro storico della capitale italiana. 
  • La LUISS è un’università promossa da Confindustria ed è da 40 anni un centro altamente  specializzato nell'insegnamento delle scienze economiche, sociali, politiche e manageriali.
  • La LUISS è fra le più prestigiose università Italiane riconosciute internazionalmente.

Storia della LUISS

Nel 1974 alcuni imprenditori guidati da Umberto Agnelli, avviarono un progetto consistente nell'investire risorse economiche ed intellettuali nella creazione di una struttura in grado di offrire una formazione (universitaria e post-universitaria) rispondente alle esigenze del mercato.
L'operazione cominciò rilevando un istituto universitario già esistente (la Università Pro Deo), che venne completamente ripensato e nel 1977 nacque la LUISS. Successivamente, ai fondatori si aggiunsero poi altri importanti gruppi industriali pubblici e privati, oltre ad alcune banche.

Dove si trova la LUISS

La LUISS ha attualmente 4 sedi a Roma.

La sede storica della LUISS è in viale Pola 12. In questa sede si continua ad ospitare la Direzione generale, la Direzione dei servizi amministrativi, personale e supporto alla didattica, i Master, la Scuola di giornalismo e la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, nonché la LUISS Business School e la LUISS University Press.

La sede della LUISS di viale Romania è la sede più moderna, essendo stata inaugurata a ottobre 2007 nel cuore del quartiere Parioli a Roma. In questa sede sono presenti i Dipartimenti di "Impresa e Management", "Economia e Finanza" e "Scienze Politiche", la Segreteria Studenti, l'ufficio Orientamento, il Placement Office, la Didattica e Ricerca, le Relazioni Internazionali e i Sistemi Informativi.

Il Dipartimento di Giurisprudenza della LUISS è ospitato nella sede di via Parenzo 11, non distante dalla sede storica di viale Pola.

Vi è poi la sede LUISS di via S. Costanza, che ospita una biblioteca altamente specializzata nelle scienze economiche, giuridiche, politiche e sociali.

lauree triennali luiss

Come si accede alla LUISS

Lauree triennali
Per accedere ai corsi di laurea di una delle tre facoltà presenti alla LUISS è richiesto il superamento di un test di ammissione di 90 minuti composto da 100 domande di cultura generale (15%) e logico-attitudinali (85%) con risposta a scelta multipla.
Lauree magistrali 
Per l'accesso alle lauree magistrali i laureati della LUISS con voto di laurea non inferiore a 100 possono essere ammessi ai corsi senza dover superare prove di ammissione, sino a copertura dei posti disponibili. Tutti gli altri laureati (per un numero massimo di 250) possono accedere ad un test scritto selettivo.

lauree magistrali luiss

Organizzazione della didattica  della LUISS
Con i quattro Dipartimenti di Economia e Finanza, Impresa e Management, Giurisprudenza e Scienze Politiche, la LUISS offre un modello formativo avanzato, orientato a trasmettere non soltanto conoscenze ma a “costruire professionalmente” giovani che possano diventare attori protagonisti del proprio futuro. Cosa offre concretamente la LUISS ai propri iscritti:

  • Un corpo docente di prestigio proveniente, oltre che dal mondo accademico, da esperienze professionali di alto livello.
  • Lo studio intensivo delle lingue straniere e dell'informatica.
  • Una biblioteca ricca e mirata con un catalogo consultabile sul sito web.
  • Una fitta rete di scambi internazionali con 135 Università europee ed extra-europee in 33 Paesi. Inoltre la LUISS offre ai propri studenti ulteriori opportunità di studio all'estero: 14 Double Degree e Partnership strutturate. 
  • Il servizio di orientamento per gli studenti delle scuole superiori
  • L'assistenza da parte di tutor qualificati durante tutto il percorso di studi e il tirocinio.
  • I seminari, i dibattiti e i confronti su tematiche di rilievo che integrano gli insegnamenti dell'anno accademico.

Il collegamento con le imprese

La LUISS si caratterizza per il rapporto diretto con il mondo del lavoro. Sono oltre 200 le aziende, le istituzioni pubbliche o private e le multinazionali che collaborano con l'Università per offrire ai neolaureati concrete opportunità di ingresso nel mondo del lavoro. Numerose le occasioni di incontro e di formazione realizzate dal LUISS Placement & Career Education Office.

luiss placement

Perché scegliere la LUISS?

In conclusione la LUISS, è conosciuta per essere diventata negli anni un centro di alta formazione rivolta a tutti coloro che desiderano eccellere o accrescere skills. La LUISS offre una cultura manageriale che valorizza l’intraprendenza individuale, le capacità di fare squadra, di produrre conoscenza ad alto valore aggiunto, oltre che competenze di management. La LUISS permette una formazione ricca di: interdisciplinarietà, esercitazioni pratiche, analisi di scenari, tutto questo per mettere a fuoco i cambiamenti di una realtà sociale ed economica complessa come quella che si vive negli ultimi anni.

venerdì 15 novembre 2013

Scuola Leonardo da Vinci

scuola leonardo da vinci

Storia

La Scuola Leonardo da Vinci è un Istituto di lingua e cultura italiana nato a Firenze nel 1977.
È stata creata per promuovere, accanto alla lingua, l'approfondimento della cultura italiana e negli ultimi anni si è arricchita di nuovi corsi.
Nel 1984 apre una seconda sede nella città di Roma, nuovo centro ma stesse linee guida per la promozione della lingua accanto alla cultura.
Nel 1991 una terza sede della Scuola Leonardo da Vinci viene attivata nella città di Siena, nel cuore di una delle zone d'Italia più prestigiose nel settore enogastronomico.
Infine, nel 2004, apre la  quarta sede a Milano, città della moda e del design, all'interno del campus universitario della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti.

La scuola Leonardo da Vinci = percorso linguistico d’eccellenza

In numerosi anni di attività, la Scuola Leonardo da Vinci ha ricevuto studenti da tutto il mondo, allacciando rapporti con Università e Colleges americani e del Sud America, partecipando a workshop negli Stati Uniti, in Giappone, Korea, Nord Europa, ex Paesi dell’Est e odierna Russi per promuovere l' immenso patrimonio storico e artistico italiano. La Scuola Leonardo da Vinci  ha inoltre collaborato nel 1984 con la fondazione dell’Accademia Italiana di Lingua (AIL), associazione internazionale non a scopo di lucro che opera nella diffusione della lingua e cultura italiana, in Italia ed all'estero e nel campo della certificazione, con la creazione di diplomi di Italiano su più livelli, secondo le direttive del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER). Gli esami dell'AIL, tra le sedi in Italia e quelle all'estero, hanno già registrato la partecipazione di oltre 14.000 candidati.

scuola leonardo da vinci corsi italiano

La scuola Leonardo da Vinci è:

Organizzata e interattiva, offre un’immersione nella lingua italiana, che va dall'italiano di “sopravvivenza”, a quello specialistico e accademico.
Stimolante, elementi centrali delle lezioni sono la comunicazione e l’interazione. Per imparare un italiano vivo. Oltre la didattica in senso stretto sono previste una serie di attività per un tempo libero all'insegna dell’arte, del cibo e della moda.
Professionale, dallo staff della segreteria, agli insegnanti, la professionalità è sempre al servizio dello studente.

La scuola e le sue sedi

La Scuola Leonardo da Vinci guarda al futuro e si è specializzata per offrire corsi studiati per target di età, professione e disponibilità di tempo.

  • La Scuola Leonardo da Vinci di Firenze si trova in un palazzo storico, situato nel cuore della città di Firenze, con una magnifica vista della Cattedrale. Da qui potrete raggiungere, in pochi minuti a piedi, i luoghi più belli e famosi della città. Il pianterreno è destinato all'area ricreativa, mentre nel primo piano ci sono le classi, la segreteria e la classe multimediale con il servizio internet gratuito.

  • La Scuola Leonardo da Vinci di Milano si trova all'interno di uno splendido campus universitario nell'affascinante quartiere milanese dei Navigli: luogo di incontro di artisti e atmosfere vintage. La scuola è ben collegata al centro della città attraverso la metropolitana e gli autobus. Nel campus c'è un parco, un caffè e un ristorante per gli studenti: con prezzi convenienti e cibo italiano di qualità. La scuola consente di connettersi gratuitamente alla propria rete WI-FI.

  • La Scuola Leonardo da Vinci di Roma è ospitata dentro il Palazzo del Banco di Santo Spirito. Si potrebbe definirla “una finestra sulla cultura italiana”, a due passi da Piazza Navona fonde antiche atmosfere e vita cosmopolita.

  • La Scuola Leonardo da Vinci  di Siena è situata in un palazzo all'interno delle antiche mura cittadine. L'atmosfera accogliente della scuola fa sentire come a casa. Il personale scolastico è a disposizione per ogni tipo di informazione su Siena e i suoi dintorni, oltre che sui corsi. A Siena le classi hanno un massimo di 10 partecipanti.

mercoledì 13 novembre 2013

Accademia di Comunicazione di Milano

accademia di comunicazione di milano

Accademia di Comunicazione di Milano nasce il 7 novembre 1988 con l'obiettivo di realizzare un progetto di formazione, ricerca ed innovazione nell'ambito della Comunicazione (marketing, pubblicità, relazioni pubbliche, graphic design, comunicazione aziendale e tutte le attività di branding relative ai vari ambiti professionali). La scuola è riconosciuta e accreditata da numerosi enti e organizzazioni.

Cosa promuove la scuola?

Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano porta avanti un progetto di formazione che si basa sul concetto di "bottega".
Secondo la Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano le professioni della Comunicazione sono nate infatti sul campo, modificandosi nel tempo a fronte di cambiamenti di mercato, di valori sociali e bisogni dei consumatori.
La metodologia sviluppata dalla Fondazione Accademia di comunicazione di Milano consente di acquisire una buona cultura professionale di base, una forma mentale fortemente volta alla Comunicazione a 360° ed una capacità di far diventare proprie le competenze e le conoscenze professionali acquisite. Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano è stata promotrice della costituzione di un network di università europee che operano nell'area della comunicazione. Aderiscono al network: università inglesi, francesi, spagnole e tedesche, con l'obiettivo di scambi di docenti, di studenti e di materie di ricerca.

Obiettivi

Oltre alla formazione rivolta a giovani laureati, Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano ha tra i suoi obiettivi formativi:
- la specializzazione in comunicazione, in particolare nel settore della comunicazione sociale, politica e pubblica;
- l'aggiornamento di professionisti in tutti i settori merceologici.
fondazione accademia di comunicazione di milano

Corsi Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano

L' Accademia di Comunicazione di Milano promuove svariati corsi:

  • I Corsi post diploma sono di durata biennale e triennale divisi in due semestri: al termine di ogni semestre vengono effettuate delle prove per verificare l’acquisizione delle competenze da parte degli studenti.
  • I Corsi post laurea di durata annuale prevedono la presentazione di lavori realizzati per le aziende, valutati dalle aziende stesse. 
  • I Corsi di specializzazione professionale sono riconosciuti e consentono il rilascio di un attestato di competenza. 
  • I Corsi serali di aggiornamento sono anch'essi riconosciuti e permettono di approfondire l’utilizzo di alcuni programmi avanzati e le relative tecniche.

Metodologia formativa

Durante il primo anno dei corsi post diploma della Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano, vengono insegnate le basi e la cultura del settore della Comunicazione. Nel secondo o nel terzo anno vengono trasferite tutte le conoscenze tecniche e gli strumenti di carattere professionale necessari per diventare un vero professionista della comunicazione: dall'inizio del secondo anno gli studenti imparano a lavorare su problematiche concrete, prima in simulazione in aula, poi su casi reali, confrontandosi con le Aziende, gli Enti Pubblici e le Associazioni senza fine di lucro. Infine gli studenti, a seconda della specializzazione prescelta, acquisiscono solide competenze tecnologiche per tanto hanno a disposizione diversi computer in grado di operare su sistemi Macintosh e Windows.

corsi fondazione accademia di comunicazione di milano

Valori aggiuntivi della Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano

  • Concorsi

Gli studenti di Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano sono spinti dalla scuola stessa a partecipare a concorsi nazionali ed internazionali; in modo da poter inserire nel loro curriculum queste esperienze professionali -altamente significative per chi desidera lavorare in questo settore.


  • Stage

Alla fine del percorso formativo dei Corsi diurni, Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano organizza presso Agenzie, Aziende, Associazioni degli stages della durata di sei mesi durante i quali gli studenti svolgono una significativa esperienza di lavoro da poter inserire nel proprio curriculum.


  • Iscrizione alla TP (Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti)

Gli studenti diplomati nei corsi di Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano hanno diritto - se lo desiderano – a iscriversi alla TP senza dover sostenere gli esami previsti dall'Associazione per l'iscrizione.


  • Metodologie del placement

Accademia di Comunicazione di Milano non abbandona mai i suoi studenti, neppure dopo gli stage e cerca di essere per loro, nel tempo, un preciso punto di riferimento per consigliarli nelle scelte professionali, offrendo loro la possibilità di formazione continua e trasferendogli, anche nel tempo, molte occasioni di lavoro.


In oltre venti anni di storia,sono passati per le aule di Fondazione accademia di Comunicazione di Milano alcuni dei migliori insegnati e professionisti del mondo della comunicazione pubblicitaria. Una scuola d'élite, se vogliamo, conosciuta a livello internazionale grazie ai numerosi premi vinti dagli studenti.

E voi cosa ne pensate della Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano?

lunedì 11 novembre 2013

Up level


Chi è Up level?

Up level è una scuola di management fondata nel 1995. “Tre” è un numero importante per Up level, perché a differenza di molte management school in formazione continua, si trova in tre città italiane: Milano, Roma, Napoli. Inoltre, negli ultimi anni, la filosofia di Up level è di creare tre figure professionali poiché la forza di questo istituto è la specializzazione. I tre corsi promossi sono: Tourism Management, Social Media e Web Marketing, Hospitality Management. Vediamoli uno per uno.




Questo Master di Up level consente di affacciarsi a 360° nel settore turistico. Terminato il corso si potrà lavorare come Manager di Agenzie di Viaggio e Tour Operator, Esperto Marketing e Comunicazione per il turismo, Responsabile di Promozione Turistica, Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggi, Accompagnatore Turistico. 
Il Master in Tourism Management di Up level è una formula fortemente orientata all’attività professionale in modo da garantire agli studenti un bagaglio di competenze teoriche e pratiche immediatamente spendibili nel mondo del lavoro. Per chi desidera approfondire i molteplici aspetti del Tourism Management, Up level offre quelle chiavi di accesso necessarie per ottenere migliori opportunità lavorative nel settore turistico e una marcia in più per i professionisti che già vi operano e desiderano acquisire nuove competenze.



Il Master in Social Media e Web Marketing di Up level forma futuri responsabili del marketing digitale. Questi terminato il corso saranno in grado di progettare, avviare e gestire ogni azione di comunicazione integrata online.
Questo corso di Up level è stato ideato per fornire solide basi nel Social Media Management ma, al tempo stesso, è costantemente rinnovato e aggiornato, visto il veloce evolversi degli eventi in questo campo. Gli allievi, al termine del percorso formativo, sono immediatamente operativi nel mercato del lavoro come Social Media o Web Marketing specialist grazie alla metodologia didattica di Up level che è formata da un mix -calibrato ed efficace- di tradizione e innovazione.



Il Master in Hospitality Management di Up level è un ottimo corso per chi desidera entrare nel settore dell’hotel management. Up level fornisce gli strumenti più adatti e all’avanguardia per diventare manager in grandi catene alberghiere, resort, aree congressuali e di organizzazione di eventi oppure accedere a ruoli dirigenziali nelle aree sopra citate.
Up level con la sua esperienza ha ideato questo Master in Hospitality Management con l'obiettivo offrire un percorso formativo di eccellenza, in cui uno tra i principali obiettivi è fornire competenze pratiche, senza tuttavia tralasciare importanti nozioni teoriche, per entrare con un “know-how superiore” nell’affascinante mondo dell’hotellerie



Perché scegliere Up level?

Ciò che distingue Up level sono i metodi formativi innovativi che consentono la costruzione di solide fondamenta: da un lato i fondamenti della didattica tradizionale, con un’attenta analisi dei metodi formativi classici; dall’altro, un’attenzione al mondo lavorativo reale.
Gli allievi che si iscrivono ad un corso promosso da Up level, infatti, sono coinvolti direttamente in esercitazioni pratiche individuali, di gruppo e riepilogative, che stimolano fin dall’inizio a trovare – sotto la guida esperta dei docenti – soluzioni concrete ad esigenze operative reali, le stesse che si troveranno ad affrontare nel contesto lavorativo nel quale opereranno in futuro. 

Uplevel: tra corsi e stage

Nei master di Up level sono -previsti e garantiti- periodi di stage. Questo perché Up level fornisce programmi strettamente interconnessi con l’attività lavorativa vera e propria, articolati in momenti di formazione in aula, periodi di stage nelle aziende e occasioni di confronto e di approfondimento con i professionisti già affermati nel settore. Un mix di teoria e pratica, che fa di Up level un vero generatore di opportunità per persone ambiziose. Ecco gli stage offerti da Up level:


Up level è anche garanzia



Up level è anche sinonimo di garanzia di una gestione corretta: la scuola Up level è una realtà certificata ISO 9001:2008.
L’adesione alle norme ISO 9001, (progettazione ed erogazioni di Master Post-Laurea, e non, e di Corsi di Formazione e Aggiornamento Professionale), indica la totale correttezza di Up level nella gestione della didattica, mediante l’adesione ad un preciso sistema di regole, responsabilità e controlli.


I commenti a questo post sono disabilitati


Borse di studio per il 2014

Se sei uno studente universitario (o lo diventerai a breve) potresti essere interessato ad una delle borse di studio per il 2014.

Le borse di studio sono un sostegno economico erogato su base concorsuale per studenti universitari con specifici requisiti economici e di merito. Esistono aiuti allo studio che permettono di coprire totalmente o parzialmente le rette degli anni accademici, altri che consentono di ricevere premi economici per tesi d’eccellenza e infine sono disponibili sovvenzioni per corsi di formazione post laurea, anche all’estero.

1. Borse di studio per corsi universitari 2014

Borse per il diritto allo studio, sono sovvenzioni che tutelano il diritto allo studio, sostenendo i costi di mantenimento agli studi (servizi mensa, servizi abitativi, prestiti d’onore e benefici economici) dei giovani capaci e meritevoli, privi di mezzi. Gli enti che le propongono sono generalmente le Università e le Regioni:


  • Borse Universitarie 2014

Le borse di studio universitarie sono a carico del bilancio delle singole Università e sostengono gli studenti capaci e meritevoli, privi di mezzi. Sono erogate, in via prioritaria, agli studenti idonei non beneficiari delle borse di studio concesse dalle Regioni e dalle Province autonome. Ogni Università ha i suoi regolamenti ed è opportuno visionare i bandi delle borse di studio elargite annualmente. Alcuni sono linkati qua sotto:

Borse universitarie 2014 Università degli Studi di Milano 
Borse universitarie 2014 Università degli Studi di Torino
Borse universitarie 2014 Università degli Studi di Roma
Borse universitarie 2014 Università degli Studi di Bologna
Borse universitarie 2014 Università degli Studi di Trento


  • Borse Regionali 2014

Sono erogate dalle Regioni e dalle Province autonome nei limiti delle risorse disponibili nei propri bilanci integrate da un fondo statale erogato ogni anno. Per ottenere la borsa di studio regionale è necessario possedere sia requisiti di merito (cioè aver conseguito un determinato numero di crediti a seconda dell’anno di carriera), che sia requisiti economici (comprovati dai calcoli ISEEU ed ISPEU) riportati nell’apposito bando.


2. Premi per tesi

Sono premi proposti da imprese, pubbliche e private, assegnati alle migliori tesi per acquisire materiale di ricerca correlato alle loro attività produttive.



3. Dottorati di ricerca

Sono istituiti dalle singole Università per consentire lo svolgimento di attività di ricerca in specifiche discipline anche in collegamento ad altri enti, aziende ed istituzioni. Il bando per partecipare alle selezioni è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (IV serie speciale - Concorsi ed esami).


4. Borse per la partecipazione a programmi di mobilità internazionale

Sono promosse da enti che consentono di svolgere ricerche e approfondimenti in determinate materie, comprese quelle linguistiche e di fare anche un’esperienza all’estero.

Due importanti borse di studio per il 2014 che qui segnaliamo sono:


Borse di studio  Stringher, Mortara e Menichella 2014

La Banca d’Italia assegna borse di studio  per il 2014 per finanziare corsi universitari di perfezionamento, in Italia o all’estero, di durata non inferiore a 9 mesi. Possono partecipare al concorso per l’assegnazione delle borse di studio Stringher, Mortara e Menichella i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea
  • Laurea magistrale  conseguita dopo il 31 luglio 2011 con votazione non inferiore a 110/110 presso istituti italiani
  • Ottima conoscenza della lingua utilizzata nei corsi universitari prescelti.

Le borse di studio 2014 di Bankitalia, prevedono un contributo lordo di 24.000 euro per ciascun partecipante e saranno così distribuite tra un massimo di 7 beneficiari:
- n. 3 borse di studio 2014 “Bonaldo Stringher”, per studi all’estero nel campo dell’economia politica e della politica economica;
- n. 2 borse di studio 2014 “Giorgio Mortara”, per studi all’estero sulle metodologie matematiche, statistiche ed econometriche;
- n. 2 borse di studio 2014 “Donato Menichella”, per studi in Italia o all’estero sulle interrelazioni tra crescita economica ed ordinamento giuridico, e sugli impatti della regolamentazione sulle attività economiche.

Le Borse di studio Fulbright 2014

Le borse di studio Fulbright 2014, come nelle altre edizioni, permettono ai cittadini italiani di partecipare a progetti di studio, ricerca ed insegnamento nelle migliori università statunitensi.
Requisito di partecipazione ai concorsi Fulbright è una ottima conoscenza della lingua inglese comprovata dal certificato TOEFL (Test of English as a Foreign Language) o dal certificato IELTS (International English Language Testing System, modalità Academic format).
Tutte le borse di studio Fulbright includono le spese di viaggio tra l'Italia e gli Stati Uniti e la copertura medico assicurativa finanziata dal Governo degli Stati Uniti.
Saranno suddivise come segue:
- n.3 borse di studio 2014 “Fulbright Graduate Study (self-placed)”  fino a $38,000 di copertura per laureati in tutte le discipline.
- n.1-2 borse di studio 2014 “Fulbright – Finmeccanica (self-placed)” fino a $40,000 di copertura  per laureati in discipline scientifiche e tecnologiche.
- n.1 borsa di studio 2014 “Fulbright - Carlo Maria Santoro (self-placed)” fino a  $38,500 di copertura per laureati in Scienze Internazionali
- n.1 borsa di studio 2014 “Fulbright - Roberto Wirth” presso Gallaudet University fino $15,000  di copertura per studenti sordi con buona conoscenza  della LIS (Lingua dei Segni Italiana)

venerdì 8 novembre 2013

Corsi di grafica a Roma

Per chi fosse alla ricerca di corsi  di grafica a Roma e volesse saperne di più al riguardo, questo articolo si pone l’obbiettivo di descriverne alcuni offerti da scuole specializzate in arti grafiche della capitale italiana. Fra gli istituti che offrono corsi di grafica a Roma ci sono: IED, Quasar Design University, L'Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie e ABC Formazione Professionale.

IED-Roma

Il corso di grafica dell’Istituto Europeo del Design di Roma forma esperti grafici (graphic designers) in modo tale che “sappiano prima di tutto visualizzare e poi dare forma a quello che prima era solo immaginazione”.
Il  corso di grafica a Roma dello IED prevede molte esercitazioni su progetti reali e si compone di tre aree tematiche: area culturale, in cui lo studente acquisisce una panoramica teorica di ciò che andrà a realizzare; area tecnico strumentale, in cui oltre alla conoscenza dei mezzi e dell’ uso professionale dei software di grafica, lo studente approfondisce tramite visite esterne tutto ciò che riguarda la fase finale di un progetto; area progettuale, in cui gli studenti portano alla realizzazione i vari progetti ideati durante il corso.

Quasar Design University-Roma

Il corso triennale post diploma in “Grafica e Comunicazione Visiva” a Roma della Quasar Design University, forma professionisti nei seguenti ambiti: graphic design, comunicazione pubblicitaria, art direction e copywriting, packaging, advertising, web design, editoria, loghi e brand identity.
Il corso di grafica offerto è di livello universitario ed è rivolto a diplomati della scuola secondaria di ogni indirizzo. Il metodo didattico, proprio per la praticità del lavoro che si andrà a svolgere, punta ad un approccio che abitui alle dinamiche del mondo del lavoro.

L'Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie-Roma

L'Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie offre un corso di grafica a Roma -articolato in un biennio-, con un innovativo modello didattico centrato sull’operatività, capace di coniugare ricerca concettuale e sperimentazione pratica. Il corso di grafica, al fine di trasferire agli allievi uno specifico know-how spendibile nel mondo del lavoro,  intende far acquisire solide basi (pratiche e teoriche)  per offrire una comunicazione visiva di alto livello. Il plus di questo corso di grafica a Roma è che garantisce un titolo di studio legalmente riconosciuto dalla Comunità Europea.

ABC Formazione Professionale-Roma

Fra i corsi di grafica a Roma della scuola di formazione professionale ABC, c’è il programma di certificazione ACA (Adobe Certified Associate ) che consente di attestare competenze di comunicazione digitale, oltre che le capacità di creare, gestire, integrare e comunicare informazioni. La certificazione ACA rappresenta uno standard riconosciuto in tutto il mondo e indica una specifica competenza nell'utilizzo dei prodotti Adobe da parte dell’utente finale. Questo corso di grafica di Roma si rivolge a tutti coloro che intendono affrontare un percorso formativo con serietà e professionalità. Il corsista ideale dovrebbe possedere delle conoscenze di base del mondo della grafica acquisire competenze approfondite-tramite la preparazione alla certificazione ACA- che il programma offre.

mercoledì 6 novembre 2013

Master in Marketing 2014


Se si è alla ricerca di un Master in Marketing nel 2014, bisogna prima di tutto dire che sono numerosi  e i migliori sono offerti dalle più prestigiose Università. La scelta è molto variegata: Master in Marketing e comunicazione, Master in Marketing management, Master in web-Marketing, Master Executive. Verranno selezionati in questo articolo alcuni fra i più rappresentativi e prestigiosi Master italiani in Marketing che prenderanno avvio nel 2014.

Il Master in “Marketing Comunicazione Design”, organizzato dal Politecnico e la facoltà di Economia dell’Università di Torino, nasce dall’evoluzione del Master in Marketing e Comunicazione promosso da quest’ultima. Il Master offre ai propri partecipanti un percorso formativo più completo e articolato, che sappia affrontare in modo interdisciplinare gli aspetti strategici e progettuali della comunicazione, del Design e del Marketing.
Fra i Master in Marketing disponibili nel 2014, si caratterizza per un innovativo legame tra: aspetti comunicativi, questioni di design sostenibile e strategie di Marketing.  

Il Master in Marketing Management (MUMM) 2014 è attivato presso la facoltà di Economia dell'Università di Roma “La Sapienza” e rilascia un titolo legalmente riconosciuto in Italia e all'estero. È Promosso dal Dipartimento di Management, in partnership con INPS, C.U.E.I.M., Eurispes, Centromarca, IAB Italia e la Società Italiana Marketing. Fra i Master in Marketing della capitale italiana, MUMM si posiziona nel panorama nazionale come uno dei corsi formativi superiori più conosciuti e rilevanti.

Il Master in Marketing della IULM che prevede un’edizione nel 2014 in web-Marketing è il “Social Media Marketing e Web Communication”. Questo Master è finalizzato a raccogliere tutte le sfide che la comunicazione digitale e il web 2.0 stanno ponendo quotidianamente alle aziende e a tutti i professionisti di Marketing. Il corso ha fra i suoi obbiettivi quello di fornire le competenze necessarie a tradurre in opportunità le logiche rivoluzionarie della comunicazione e delle relazioni in rete. “Social Media Marketing e Web Communication” è stato il primo percorso di alta formazione in Marketing in Italia a dedicarsi allo studio e all’analisi del mondo del web Marketing e dei social media. Tutte le attività sono svolte con qualificati professionisti del settore provenienti dalle principali aziende di Marketing che collaborano con il Master da diverse edizioni precedenti a quella del 2014.

Il Master in Marketing 2014 di SDA Bocconi, dal titolo “Executive Master in Marketing and Sales (EMMS)”, permette di rendere compatibile studio e lavoro, grazie alla frequenza alternata di lezioni in aula e in distance-learning. Questo Master in Marketing  è offerto in collaborazione con la Business School spagnola ESADE ed è interamente in lingua Inglese: le lezioni si tengono in parte a Milano, in parte a Madrid e Barcellona e in parte in distance learning. La dimensione internazionale di questo corso in Marketing è un aspetto importante, in quanto consente ai partecipanti di conoscere realtà diverse con colleghi provenienti da tutto il mondo.

lunedì 4 novembre 2013

Corsi in organizzazione di eventi a Milano


Milano è una città ricca di corsi in organizzazione di eventi. Ci sono diverse tipologie di percorsi che possono essere scelti, vediamone alcuni.

Se si volessero frequentare corsi in organizzazione di eventi, l’Istituto Europeo del Design (IED) di Milano offre due tipologie di percorsi: il primo, dal titolo “Event Management”, si sviluppa in tre anni e permette di acquisire competenze di alto livello nel mondo dell’organizzazione di eventi. Nell’arco del triennio vengono proposti agli studenti workshop, seminari culturali e cicli di conferenze: la partecipazione a queste attività è complementare al piano didattico e permette di approfondire alcune dinamiche relative all’organizzazione di eventi. 
Il secondo percorso offerto dallo IED di Milano è un corso bisettimanale dal titolo “Eventi:dall’ideazione alla realizzazione” e in 120 ore si propone di formare professionisti capaci di affrontare ognuna delle molteplici tipologie di eventi (dai più grandi e complessi a quelli di nicchia). Ogni fase sarà approfondita anche con l’ausilio di testimonianze e casi aziendali. Il corso forma specialisti nella organizzazione, progettazione, allestimento e gestione di eventi, in tutti i loro aspetti ed eventuali problematiche.

Se si volessero approfondire alcuni aspetti nel settore dell’organizzazione eventi, la FactorySchool di Milano organizza, in versione weekend, il corso “Manager dell’Organizzazione Eventi” .
Guidati da esperti professionisti dell’organizzazione di eventi, i corsisti affiancheranno alla teoria le esercitazioni pratiche. Terminato il corso in organizzazione di eventi, si saranno acquisite le competenze di base nella progettazione, organizzazione e gestione di eventi di ogni tipo e dimensione.

Fra i corsi in organizzazione di eventi a Milano ce n’è uno organizzato da Fondazione Fiera Milano: “Marketing e Organizzazione eventi”. Questo corso permette a giovani diplomati di inserirsi nel mondo del lavoro con una reale preparazione nel settore del marketing, delle tecniche di vendita e dell’organizzazione di fiere, congressi ed eventi. Forma le figure professionali per la comunicazione e il marketing degli eventi commerciali, in particolare prepara gli assistenti degli Exhibition e Event Manager, o più in generale tecnici esperti per agenzie che organizzano eventi, fiere e congressi.
È -fra i corsi in organizzazione di eventi a Milano- quello più consigliato a chi “vuole imparare facendo”, stando a stretto contatto con chi opera da anni in questo settore con successo.

Frequentare un corso in organizzazione di eventi a Milano consente  un ottimo ed entusiasmante inserimento nella cornice cosmopolita della capitale italiana degli eventi. Apprendere le tecniche organizzative più all'avanguardia, vivendo in prima persona gli scenari più innovativi e importanti del momento, è senz'altro un surplus non indifferente.

venerdì 1 novembre 2013

Come diventare disegnatore industriale


Il disegno industriale (dall'inglese industrial design) è il processo di progettazione tecnica in cui si articolano tutte quegli aspetti legati alla funzionalità, l'ergonomia, la scelta dei materiali, l'usabilità, il marketing e lo sviluppo del brand di un prodotto. Il disegno industriale sottende infatti l’apprendimento di saperi e di tecniche che consentono di ideare e sviluppare con metodologia progettuale e creatività prodotti innovativi pensati per le persone e rispondenti alle esigenze delle imprese che ne realizzano la produzione industriale.
Il lavoro del designer industriale o industrial designer inizia con la fase di ideazione di un oggetto (concept) e termina con quella finale di produzione, passando per tutti gli stadi intermedi:
  • Progettazione 
  • Sviluppo 
  • Ingegnerizzazione. 
I designer industriali possiedono approfondite conoscenze teoriche e tecniche anche sulla comunicazione visiva, multimedialità e interattività.

Come si diventa industrial designer?

La scelta ideale dopo il diploma è quella di proseguire con l'università. Ci sono lauree triennali e specialistiche in design del prodotto industriale che permettono di acquisire competenze teoriche e tecniche. Solitamente sono corsi di laurea a numero chiuso. Il percorso è molto impegnativo ed è necessario mettersi sotto sin da subito se si vogliono imparare bene gli aspetti del variegato mondo del disegno industriale. L’università viene vissuta molto dagli studenti, in media tra le 6 e le 8 ore al giorno. I lavori di gruppo sono numerosi, in più i laboratori assorbono molto tempo ed è probabile che qualche notte la si passi a lavorare su qualche project-work.

Dopo la laurea si può proseguire con un Master in disegno industriale. Questi Master sono pensati per offrire un percorso formativo completo che consente di aumentare le proprie conoscenze tecniche applicandole a reali casi aziendali, sia in termini di ricerca e definizione del concept, che in sviluppo, rappresentazione e comunicazione del progetto. I principali Master in industrial design offrono ai propri studenti la possibilità di fare uno stage formativo presso importanti realtà industriali italiane ed internazionali.
Il campo del design industriale è molto competitivo e sono necessarie ottime conoscenze trasversali per lavorare in questo settore:
  • Ottima conoscenza della lingua inglese
  • Creatività
  • Eccellenti capacità comunicative
  • Dinamismo 
ìFare molta esperienza, possibilmente all’estero, è senza dubbio un ottimo investimento per chi volesse lavorare in questo mondo dai tratti da sempre internazionali.
Inoltre la passione e la curiosità sono caratteristiche che consentono -col tempo- di distinguersi dagli altri; è necessario tenerle vive il più possibile, perché dopo qualche anno tendono a svanire e un buon industrial designer non può (dovrebbe) permetterselo.

mercoledì 30 ottobre 2013

La genomica e il suo studio in Italia

La genomica è una branca della biologia molecolare che si occupa dello studio del genoma degli organismi viventi. La genomica è la disciplina che si occupa della struttura, sequenza, funzione ed evoluzione del genoma, vale a dire di tutta l'informazione genetica contenuta nel DNA (DeoxyriboNucleic Acid) presente nelle cellule di una particolare specie.
La genomica come disciplina si suddivide in due aree: una strutturale e una funzionale. La genomica strutturale si occupa a livello macro della mappatura genetica. La genomica funzionale cerca di comprendere le modalità con cui i geni dirigono lo sviluppo, il funzionamento o meno del nostro organismo. Tra i più alti obiettivi che la genomica si pone, vi è l'allestimento di complete mappe genetiche e fisiche del DNA degli organismi viventi.

Per chi volesse iniziare un percorso di studi avanzato in genomica è bene sottolineare che è necessaria una laurea triennale in biologia, biotecnologia, medicina, o comunque in discipline affini che permettano il conseguimento di determinati CFU (crediti formativi universitari). Solo attraverso questo requisito è possibile iscriversi ad un corso di laurea magistrale in genomica.

Presso l'Università degli Studi di Trieste è da anni attivo un corso in genomica funzionale, basato sull'apprendimento di tecnologie caratterizzanti la Genomica, la Trascrittomica e la Proteomica utilizzate anche per l'innovazione di prodotti e di processi nei settori della biomedicina molecolare, della diagnostica, della farmaceutica. Un ulteriore aspetto caratterizzante questo corso è la possibilità di partecipare ad un percorso internazionale in inglese che prevede il conseguimento del doppio diploma, rilasciato congiuntamente dall'Università degli Studi di Trieste e dalle Università ParisDiderot-Paris 7 e Paris Descartes-Paris 5.

Il corso di laurea magistrale in Biotecnologie Genomiche, impartito dall'Università “LaSpazienza” di Roma, ha l'obiettivo di consentire l'approfondimento delle conoscenze e dei metodi biotecnologici  più recenti  e avanzati nel settore della ricerca industriale e delle sue applicazioni. Sono previste attività laboratoriali finalizzate all' acquisizione delle conoscenze essenziali delle strutture dei diversi sistemi biologici, con le  relative logiche molecolari, informazionali ed integrative. 

Oltre ai corsi di laurea magistrale ci sono anche Master di II livello in genomica applicata. L'Università di Pavia offre un percorso dal titolo “Statistica Medica e Genomica”.Questo programma risponde alle richieste di statistici da parte del mercato del lavoro italiano e globale. Il Master consente l'accesso a studenti provenienti da facoltà biomediche, privi di una formazione statistica specifica, dando loro capacità operative autonome in un ampio spettro di metodi e modelli di analisi statistica. Nello stesso tempo, lo studio della statistica genomica e dell'epidemiologia genetica offre orizzonti interessanti per la ricerca statistica attuale. Infine la prerogativa del Master universitario biennale di II livello in “Statistica Medica e Genomica” è l'unico in Italia a formare in modo completo professionisti in tale campo interdisciplinare, sempre più richiesti dagli istituti di ricerca internazionali.

Un percorso meno intenso, per chi fosse già inserito in campo biomedico, è il corso E.C.M.(Educazione continua in medicina) dal titolo “Genomica, Genetica Predittiva e Forense”. Il corso intende affrontare le recentissime scoperte nel campo della genomica umana e le importanti applicazioni in ambito forense come: le nozioni di base sulla struttura e funzione del nostro genoma, la conoscenza della costituzione genetica individuale e la prevenzione delle patologie e i test sul DNA. Il corso è svolto in modalità FAD (Formazione A Distanza) con tutoraggio.

Anche l'Università Cattolica offre un corso finalizzato all'insegnamento  delle conoscenze e delle tecnologie genomiche a medici operanti in Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Veneto. Il  titolo del corso è “Applicazioni della genomica in sanità pubblica, evidenze e indicazioni per un uso appropriato del test genetici per malattie complesse nella praticaclinica” e affronta le tematiche considerate di interesse strategico per il SSN (Servizio Sanitario Nazionale), con particolare riferimento alle conoscenze degli erogatori dell'assistenza sanitaria sull'uso dei test genetici pubblicizzati direttamente ai consumatori.

lunedì 28 ottobre 2013

Corsi di fotografia a Milano


La fotografia è una disciplina che ancora oggi suscita un forte interesse. Da decenni è accettata come una vera e propria forma d'arte, ne sono una testimonianza il numero crescente di musei, collezioni, istituti di ricerca, l'aumento del valore delle fotografie nelle aste d'arte e i circoli, pagine web di approfondimento e gruppi Facebook. Ultimo (ma non ultimo) interessante scenario è l'aumento dei corsi di fotografia. Milano è senza dubbio una delle città Italiane con il più interessante ventaglio di offerte: corsi amatoriali, corsi base, corsi avanzati, corsi accademici. Certe scuole offrono corsi su più livelli, spesso organizzati in modo propedeutico (step by step): con il tempo lo studente cresce di livello, sino a raggiungere il percorso più avanzato.
A seguire alcuni corsi di fotografia che meritano di essere segnalati.

L.E.S. - Ufficio del tempo libero

L’ufficio del tempo libero offre un corso amatoriale per chiunque desideri avvicinarsi al mondo della fotografia per ampliare la tecnica e gli strumenti della comunicazione visiva. Il percorso spiega i concetti di tutto ciò che occorre sapere per sfruttare al massimo le potenzialità del digitale. Questo corso è suggerito a coloro che desiderano apprendere le tecniche per realizzare in modo creativo le proprie immagini fotografiche

DS Visual School

Offre un corso base sulle regole della fotografia e le informazioni necessarie per utilizzare al meglio il  proprio corredo fotografico. I Corsi sono molto pratici: sono previste esercitazioni in studio e in esterni e la realizzazione di reportage e progetti fotografici affidati ai partecipanti ogni settimana. Le lezioni si svolgono con la propria macchina fotografica e alcuni argomenti trattati sono: sviluppo delle immagini digitali, dallo scatto alla post produzione al computer,  lettura critica delle immagini fotografiche, analisi del  web, ricerca di nuove tendenze.Il massimo dell’efficacia dell’offerta didattica è raggiunta attraverso le lezioni private “One to One”, personalizzabile al 100% nelle date e negli orari. Il corso affronta alcuni temi avanzati del mondo della fotografia: analisi di alcuni fotografi di reportage, scatti di paesaggio, autoritratti, luci da studio, esercitazioni in studio sul ritratto, uscita esterna notturna, fotografie notturne suggestive, visita insieme al docente di una mostra fotografica, prove pratiche di post-produzione e di impaginazione.  Lo studente è invitato a presentare alla fine del corso un progetto fotografico.

Bottega Immagine

Impartisce un corso avanzato di fotografia, rivolto a tutti coloro che possiedono conoscenze di base sul linguaggio fotografico e la rispettiva tecnica.

IED

L’Istituto Europeo del Design offre un corso triennale in fotografia. Il primo anno è dedicato alla propedeutica, ovvero all’acquisizione della formazione di base, dei riferimenti culturali, degli strumenti e delle regole che distinguono e caratterizzano un atteggiamento progettuale. Il secondo anno si concentra sulla metodologia e sulla progettazione, lo studente acquisisce consapevolezza e competenza nelle specifiche aree professionali attraverso esperienze pratiche guidate, con particolare attenzione all’evoluzione dei contesti, dei mercati, dei linguaggi. Il terzo anno del corso è dedicato alla progettazione avanzata e alla simulazione professionale. Nel progetto di tesi viene chiesto all’allievo di svolgere un lavoro fotografico personale che può essere declinato dal candidato in uno specifico genere della fotografia.
Il corso ha il valore aggiunto di essere riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello.

venerdì 25 ottobre 2013

Accedere alla carriera diplomatica




In uno scenario mondiale altamente complesso come quello di questi ultimi anni, i rapporti e il mantenimento di relazioni diplomatiche fra gli stati sono -oggi più che mai- un fattore di estrema importanza. La diplomazia, come si può apprendere nel quotidiano, acquista un ruolo decisivo nelle sfere della politica, dell’economia, dei rapporti finanziari e commerciali etc.
Lavorare in un contesto di questo tipo è molto eccitante e gratificante, gli stipendi sono molto alti, come anche i privilegi. Rimane ad ogni modo un percorso lavorativo “quasi elitario” dato che molte persone sognano di intraprendere la carriera diplomatica, ma poche ci riescono.


Come è cambiato il ruolo del diplomatico.

La figura del diplomatico si è evoluta nel corso degli anni, anche perché sono mutate le funzioni della diplomazia. Essa non è più solo uno strumento che consente di mettere in relazione gli stati, ma anche un importante  ponte di dialogo con altre culture.
Le parole d’ordine oggi sono: interdisciplinarità, rapidità, professionalità, preparazione e comunicazione. Il diplomatico di oggi deve saper leggere il mondo che lo circonda, affrontando meticolosamente anche i temi della politica, dell’economia e dei fenomeni socio-culturali. Deve essere un eccellente negoziatore, ma anche un promotore di pace e comprensione tra i popoli.


Concorso per diventare diplomatico

Il concorso che gli aspiranti diplomatici devono affrontare é complesso e richiede un solido background in discipline storiche, economiche, giuridiche, sociologiche, oltre che la conoscenza di almeno due lingue straniere, nonché la capacità di operare in contesti tra loro differenti. Terminata l’università esistono, per chi volesse frequentarli, dei corsi ad hoc organizzati dalla SIOI o da altre istituzioni private a numero chiuso che preparano al concorso.


Requisiti necessari

I requisiti necessari per l'ammissione al concorso per diplomatici sono:
  • Cittadinanza italiana
  • Età non superiore a 32 
  • Costituzione fisica che permetta di affrontare qualsiasi clima ed assenza di imperfezioni fisiche che siano di impedimento o di pregiudizio all'esercizio delle funzioni proprie della carriera.
  • Diploma di laurea specialistica in giurisprudenza, relazioni internazionali, scienze dell'economia, scienze della politica, studi europei.


Le prove d'esame 

Gli esami consistono in cinque prove scritte ed una orale

Prove scritte:
  • Storia moderna e contemporanea
  • Economia politica e politica economica
  • Diritto internazionale pubblico
  • Lingua inglese
  • Seconda lingua straniera a scelta dal candidato tra le seguenti: francese, russa, spagnola e tedesca. 

Prove orali:
  • Diritto internazionale privato e diritto interno in materia internazionale
  • Diritto pubblico italiano (costituzionale ed amministrativo) e cenni sulle principali costituzioni straniere
  • Nozioni istituzionali di diritto civile
  • Geografia politica ed economica
  • Storia delle dottrine politiche.

I vincitori del concorso -dopo un corso di formazione di nove mesi- vengono assunti e diventano Segretari di Legazione; ciò costituisce il primo step della carriera diplomatica italiana.

I concorsi indetti sono disponibili sul sito del Ministero degli Affari Esteri.

Serve ancora un Master in Human Resources?



In uno scenario economico così instabile e incerto, un’adeguata formazione di esperti in Human Resources consente di avere professionisti in grado di selezionare e gestire il capitale umano per le più svariate esigenze.
Per riuscire in tale intento, un Master in Risorse Umane è un’ottima occasione per conoscere le nuove tecniche e i nuovi strumenti di tale disciplina. Nonostante ciò la domanda che molti ancora si fanno è:

In un mercato del lavoro in flessione, a cosa serve frequentare un master in HR (Human Resources)?”

Un master in Human Resources consente di specializzarsi in un difficile e complesso campo di studi, perché strettamente connesso con l’uomo e i suoi comportamenti, è di difficile standardizzazione. Le tecniche, gli strumenti di misurazione e valutazione si evolvono continuamente e solo attraverso uno dei numerosi master offerti dalle più importanti business schools è possibile acquisire svariate competenze di alto livello legate agli aspetti più moderni dell’ Human Resources Management, applicabili alle grandi, medie e piccole imprese,  in un’ottica sempre più internazionale.
Gli aspetti giuridico-amministrativi relativi alle Human Resources, la selezione corretta del personale, lo sviluppo delle organizzazioni, la formazione del personale, la sua valutazione e il sistema premiante, sono alcuni degli aspetti che vengono solitamente trattati in un master in Human Resources.

Nuovi modelli  aziendali

I modelli, i sistemi e gli strumenti operativi di gestione del personale sono oggi più complessi e sofisticati anche per via dei drastici cambiamenti avvenuti nei tradizionali scenari competitivi, caratterizzati da globalizzazione- flessibilità del lavoro-innovazione.
Pertanto una preparazione meramente teorica e che si discosta dai contemporanei scenari competitivi non è più sufficiente, anche per coloro che già operano in questa divisione aziendale è evidente la necessità di aggiornare e migliorare le proprie competenze.


È dunque fondamentale dotarsi di conoscenze pratiche che, unitamente ad un’adeguata preparazione tecnica e teorica, consentano la piena valorizzazione dell’esperto in HR: solo così è possibile conseguire un livello professionale –oltre che retributivo- consono al proprio valore.